Baobab

Una foglia cadde contro l’Universo. 
Da essa un ramoscello si stiracchiò, rabbrividì e crebbe in un ramo. Una singola linea, ingorava tutto ciò che aveva intorno su quel mondo fino ad allora invisibile; si affrettò, precipitò, diventò corteccia. Un tronco unico, robusto, forte. Aveva una sola foglia. 
Si distendeva verso quel mare di stelle, protendeva i suoi rami che sembravano radici, solitario, contorto.
Gli atri alberi appassivano, lui li guardava. Le sue foglie birichine si aprivano e ridevano con leggerezza. Allora danzò con loro nel silenzio della savana.

Immagine

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑