Pomeriggio

respira
in queste pieghe incustodite

un lampo di luce

come nuova promessa
in attesa

attraverso una finestra aperta

ti percepisco
accanto a me

la mite lunghezza
del tuo corpo

che si muove col suono
delle gocce sulle foglie

More

la luce del sole si consuma
in un pomeriggio

ci troviamo
con mani prudenti

la vita si ritrova
nella pelle
sfiorata da ombre di foglie

nella piena
promessa
dell’estate

ne prendiamo ogni morso
con dita macchiate

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑