Lacci

Con le dita accavallate
mi hai guardata con occhi antichi
Ti sei accorta
che il mio cuore era incompleto

Ho riso un imbarazzo triste
che scivolava dalle labbra
Fino al nocciolo rosso
tra le mie mani

E ho detto non ho mai imparato ad allacciarlo.
Hai steso piano le falangi
scoppiettii tra le articolazioni
Ho capito che eri fuori allenamento

Su, dammi.
Uno, due orecchie di coniglio
sotto i polpastrelli di vetro
Non hai timore di intricare ancora di più i nodi

Un giro intorno all’albero, 
come abbiamo fatto la scorsa estate.
Attraverso il buco
e abbiamo un fiocco ordinato.

E così, ecco fatto:
il mio cuore intrecciato al tuo.

a mia nonna

3 risposte a "Lacci"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: