Ieri primo tracciato.
Arrivati in anticipo, passati subito all’accettazione e fatta accomodare dopo cinque minuti. Le ostetriche si congratulavano addirittura tra di loro per la velocità con cui riuscivano a gestire gli appuntamenti, ricordandomi tantissimo i fenicotteri di Fantasia 2000.

schermata-2017-01-03-alle-08-54-50

Perciò eccoci là, quattro ciccione attaccate alle macchine per la cardiotocografia, un concerto di cuorini che battevano tutti insieme ad un minimo di 120 battiti al minuto. Fra l’altro io mi stavo per complimentare con MiniMe per il suo ritmo da atleta di 125/130 bpm, quando l’ostetrica capo mi guarda e mi intima di alzarmi in piedi per dargli una svegliata. Poverino, per una volta che dormiva. Infatti mi ha tirato una bella testata e da lì non ha più smesso.
Una volta decinturate ci hanno fatte accomodare fuori, su quelle comodissime seggioline di plastica verde, che per il coccige di una donna incinta somigliano più ad un letto di chiodi che ad altro.
Io e Chico ci guardiamo. Vabè, sono stati così rapidi, ci vorrà massimo una mezzora vedrai.
A questo punto:

  • è arrivata un’orda di indiani, una famiglia di quattro generazioni, e per capire che cosa volessero ci si sono dovute mettere in quattro
  • una cinese che aveva per forza bisogno dell’interprete ha avuto la precedenza perchè l’unica dottoressa in grado di capirla stava finendo il turno
  • il ginecologo si è trovato improvvisamente impegnato in un ricovero
  • la ginecologa era dispersa
  • le ostetriche sono andate in pausa
  • è arrivata una donna che non parlava nè italiano, nè inglese, nè alcuna lingua comprensibile, ma stava evidentemente male e quindi è stata visitata d’urgenza
  • il ginecologo si è liberato, ma a quel punto mancavano le stanze per visitare

Morale: quattro ore di attesa. Io stavo praticamente facendo la bava, quella accanto a me stava per svenire dalla fame ma non voleva alzarsi per paura di perdere il turno e Chico roteava la testa di 270° come i barbagianni.
Alla fine alle 13.22 mi hanno fatta entrare per la visita e alle 13.28 ero fuori con la raccomandazione di riposare, bere e convincere MiniMe a lasciare il nido.
Non resta che aspettare.

 

Annunci