Piagnitudine

Siccome sono affetta dalla sindrome della Noia Mortale, visto che la mia pressione media di 90/55 non mi permette di uscire ai 40° del mondo esterno se non dalle 6.30 alle 7.00, mi sono messa allegramente a perdere tempo in attività inutili  (sì, ho persino cercato il sinonimo di “cazzeggiare” sull’enciclopedia Treccani).
Tipo che per un’ora ho spippolato su facebook nella speranza che da un momento all’altro spuntasse la notifica “Metti anche tu la foto profilo con la bandiera della Pace Mondiale, è stata raggiunta proprio pochi istanti fa!”.
Il nulla cosmico.
Solo la effebiancasusfondoblu che mi ricorda che esattamente tre anni fa me ne stavo bella e fresca di laurea al mare ad abbronzarmi. Grazie, davvero.
Ho scorso: foto di gente in vacanza ai Caraibi.
Ho scorso: foto di due che si baciano e che non si lasceranno maimaimai lo giuro.
Ho scorso: crea il tuo sito per la vendita di pistacchi con noi!
Ho scorso: video di gattini.
Ok, i gattini li guardo, tanto per ricordarmi come era il mio Bagheera prima di diventare una tigre incazzata e schizofrenica. Sì, non c’è verso, quel gatto ha un disturbo della personalità multipla. Per esempio: verso le cinque di mattina si viene a strusciare e ad accroccolare su di me e io penso “guarda che tesorino”, ma dopo cinque minuti di fusa da campione ecco che inizia a mordermi sotto le ascelle, le dita, il collo, appiattisce le orecchie e fa versi da indemoniato. Al che lo afferro con una presa da domatrice di draghi e lo lancio verso Chico. Si abbracciano, quello più peloso dei due mi strizza gli occhi e dormono beati. Forse devo migliorare le mie doti di femmina alpha.
Comunque, tornando ai gattini, ho scoperto un nuovo sintomo del mio essere genitrice in progress: la piagnitudine. Cioè, c’erano questi micetti piccoli piccoli e la loro mamma che si miagolavano tutti contenti in un discorso che dura ben 3 minuti e io, oltre a guardamelo tutto nonostante fosse palese che scorresse solo in un miao miao incomprensibile, ci ho pure pianto.
IO, che di norma piango solo sul finale di Notre Dame de Paris quando Quasimodo canta “Balla Mia Esmeralda” mentre Chico mi guarda scioccato.
Mentre ero lì che frignavo scorrendo i video di altri animali ameni, Bagheera è arrivato, si è messo a sedere sulle mie gambe e ha iniziato a fare il pane. E giù ancora peggio. Poi evidentemente rendendosi conto che ero piuttosto scossa, mi ha tirato un bel morso a timbratrice sulla coscia. Mi sono ripresa in un nanosecondo.
E ho chiuso facebook.

ef8e90e942adf4add6fc1cc0d90530a5

Annunci

6 risposte a "Piagnitudine"

Add yours

Rispondi a oteske Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: