ti ho mappato come un paesaggio
e ci ho sovrapposti per capire
se le nostre montagne e i nostri avvallamenti
potessero abbinarsi

sono opposti

ho tracciato la tua schiena mentre dormivi
e ho lasciato che le mie dita si muovessero lungo
i segni lasciati dall’amore
per vedere dove eravamo destinati ad arrivare

non l’ho compreso

e ora so che la mia paura dell’oceano
è irrilevante
perché ovunque le onde mi porteranno
riuscirò a respirare

anche senza te.

schiena

Annunci