Ti penso

Il sole si è spostato ancora verso ovest, è una mezz’ora ormai. Ed è come deve essere, una lingua di luce che si stira verso il silenzio.
Sono questi i momenti in cui mi manchi, quando mi sembra di essere trafitta da questi raggi freddi che mi fanno tremare.
Ti penso, chissà a chi pensi tu.
Voglio solo dondolarmi su un’altalena.
Ascoltare il ronzio del vinile prima che inizi la canzone.

solitudine

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: