Allora, chiariamoci. Io sono sono buona, cara e sorridente, ma non sono una cretina. Chi lo pensa, confondendo i miei modi gentili per mancanza di cervello, si sbaglia di grosso. Quindi tu, omuncola, sei nel torto marcio. É da marzo scorso che lavoro per te, sgobbando senza mai un riconoscimento o un minimo di coinvolgimento nei progetti (cosa fondamentale in un lavoro come quello della stilista), tu schioccavi le dita e io ero pronta a servirti per potermi guadagnare questo cavolo di diploma sudato fino alle ossa. Non rispondevi alle mie mail/chiamate/messaggi per due mesi? Vabè, aspettavo ancora un po’. Mi davi appuntamenti e poi non ti presentavi? Ok, sarebbe stato per la volta dopo. Ma ora basta. Ero alla fine del tunnel.
Però poi io stamattina vengo da te per congedarmi da questo inutile stage, e tu mi dici che hai bisogno di una collaboratrice e che io ti vado a genio. Ah sì? Sì sì, solo che non è che puoi assumermi subito perchè, insomma, devo capire se questo mestiere mi piace. Devo andare un po’ in giro con per conto mio e con te a guardare le tendenze e le stoffe e i cazziemazzi e fare schizzi e vedere se sono interessata. Ma brutta testa a pinolo, dove sei stata tutti questi mesi???? Oh oh, ma certo ho capito! così hai la scusa per non pagarmi perchè sono ancora in prova. MAVAFF*****ANCULO un po’! 

Annunci