Sedeva accanto al camino, intenta a scrivere piegata sul basso tavolino. Aveva sicuramente spruzzato il profumo alla cannella sul foglietto lilla, si sentiva non appena varcata la soglia.
Le si avvicinò e guardò oltre la sua spalla, curioso di capire cosa stesse facendo.

“Caro Babbo Natale…”

La guardò con un certo stupore.

“Non starai davvero scrivendo la letterina a Babbo Natale? Hai più di vent’anni!”

Lo guardò di rimando con un sorrisetto, poi tornò alla sua lettera.

“Caro Babbo Natale, quest’anno porta un po’ di senso dell’umorismo a tu sai chi.”

Annunci